Dodici minuti di soffocamento. Così hanno ucciso il piccolo guerriero Charlie Gard

Dodici minuti di soffocamento. Così hanno ucciso il piccolo guerriero Charlie Gard

da Il Populista

 

Il piccolo Charlie Gard "se n'è andato in 12 minuti". A raccontare gli ultimi momenti di vita del figlio, affetto da una rara malattia incurabile, è stata la mamma, Connie Yates. Una drammatica testimonianza raccolta domenica dal Daily Mail.

"Charlie ha aperto gli occhi e ci ha guardato per l'ultima volta e poi li ha chiusi e se n'è andato. Ci avevano detto che che sarebbe morto 5 o 6 minuti dopo aver staccato le macchine, ma il suo cuore ha smesso di battere dopo 12 minuti". I genitori, subito dopo la morte avvenuta in un hospice, l'hanno portato a casa.

"Una volta arrivati è stato bellissimo sedersi e vederlo, lì, disteso come un bambino qualunque" ha aggiunto la donna. "Non più circondato dai macchinari e nulla che oscurasse il suo bellissimo faccino. Vedere il nostro Charlie, a casa, dormire nella sua culla, proprio dove doveva essere".

Banner
Tutti gli strumenti di formazione e informazione apologetica Scopri
Prev
  • Il Timone
    • Il mensile dei cattolici italiani
    • Firme prestigiose (Vittorio Messori, Rino Cammilleri, Massimo Introvigne, Costanza Miriano e molti altri)
    • Articoli brevi, semplici, di sostanza
  • Quaderni
    • Per rispondere punto per punto ai luoghi comuni contro il Papa e la Chiesa
    • 64 pagine, a colori, a soli 6 euro
  • juniorT
    JuniorT
    • Il “Timone dei ragazzi”
    • Articoli, notizie, Bibbia e Vangelo a fumetti, vite dei santi illustrate, curiosità, giochi, barzellette e altro ancora...
Next
Iscriviti alla newsletter
Sei un nuovo utente?
Registrati
Cerca